Archivi categoria: Autorizzazione Integrata Ambientale

AIA – Ambiente e Semplificazioni: progetto B.R.A.V.E. e linee guida 231 ambiente

Con la maiuscola: Ambiente e Semplificazioni. L’Autorizzazione Integrata Ambientale deve trovare qui uno “spazio” nel prossimo futuro, per diventare un atto amministrativo che davvero “faccia la differenza” per l’impresa che lo impiega, e che soddisfi tutte le parti interessate (lavoro, sicurezza, ambiente, comunità …).

Il Corriere della Sera del 30 aprile scorso ha pubblicato alcune pagine esponendo le singole materie che dovrà affrontare il nuovo Governo; ne alleghiamo un piccolo estratto, per i 2 temi – Ambiente e Semplificazioni – che riguardano le materie che trattiamo in questo sito.

La qualità dei risultati dipenderà anche dalla qualità delle azioni – coordinate e nella medesima direzione strategica – che verranno attuate dai diversi Ministeri interessati.

Continua a leggere

Autorizzazione Integrata Ambientale e dichiarazione E-PRTR 2013

Siamo arrivati al giorno “prima dell’esame”! A fronte della scadenza del 30 aprile, nessuna novità nel sito istituzionale, su QUANDO sarà possibile compilare e trasmettere la Dichiarazione… Andiamo allora a leggere, nello stesso sito http://www.dichiarazioneines.it cosa dicono le FAQ:

DOMANDA: “4.1 La mancata o incompleta o inesatta presentazione della dichiarazione PRTR è soggetta a sanzioni?”

RISPOSTA: “L’attuale quadro di riferimento normativo non consente di individuare uno specifico impianto sanzionatorio, comunque previsto dall’art. 20 del Regolamento (CE) n.166/06, relativo ai casi di non conformità agli obblighi previsti dal Regolamento stesso.”

Qual è il valore di queste affermazioni? Ce lo precisa il sito stesso, leggiamo insieme:

“L’attività di f.a.q. è finalizzata a fornire un servizio di assistenza per gli utenti del sito – Dichiarazione E-PRTR – Le risposte fornite da – ISPRA – hanno l’obiettivo di ampliare le informazioni a disposizione degli interessati ma NON possono avere valore legale o di prova in sede di giudizio.
Ricordiamo che le risposte date non possono esaurientemente risolvere i problemi esposti. Le stesse sono infatti fornite in base alla sola conoscenza di quanto esposto nella domanda ed in forma forzatamente concisa.”

E ALLORA COSA FARE? Anche in passato sono accadute situazioni simili…

Vogliamo – malgrado tutto – essere coerenti? Abbiamo adottato dei sistemi di gestione ambientale?

Allora mandiamo, in data 30 aprile, una email (PEC, se l’abbiamo…) al sito di riferimento per la PRTR, scrivendo che:

ci è trovati nella impossibilità oggettiva di adempiere ad una scadenza … di legge, chiediamo di indicarci una ALTERNATIVA, concludiamo chiedendo di essere informati sul QUANDO vi saranno le condizioni per compilare la dichiarazione e con QUALE TERMINE TEMPORALE PROROGATO

Non è – ovviamente – possibile né mettere una persona in attesa davanti al sito web, né ASSALIRE IL SITO TUTTI INSIEME quando finalmente sarà accessibile…

ATTENZIONE! Questo post NON è di alcun interesse per tutti coloro che pur essendone soggetti NON hanno mai presentato la dichiarazione E-PRTR (ex INES), per il motivo che “tanto non ci sono controlli né sanzioni, e non siamo certificati con un SGA….”

Autorizzazione Integrata Ambientale – Gruppo Linkedin

Questo sito – per ora – costituisce solo la pagina di accesso ad un Gruppo Linkedin sull’Autorizzazione Integrata Ambientale, che tratta di imprese e attività AIA – IPPC:
– l’ambiente e l’economia
– il territorio e l’azienda
– stakeholder e comunicazione
Il Gruppo è focalizzato su quello strumento per “fare impresa al meglio” che è l’Autorizzazione Integrata Ambientale, la cui trattazione è contenuta nel D.Lgs. 3 aprile 2006, n. 152 “Norme in materia ambientale”, parte seconda: Procedure per la valutazione ambientale strategica (VAS), per la Valutazione dell’Impatto Ambientale (VIA) e per l’Autorizzazione Integrata Ambientale (IPPC).

N0N HAI UN PROFILO LINKEDIN? Nessun problema: è un gruppo APERTO, puoi consultare liberamente le discussioni e le altre aree di attività presenti!

Il Gruppo potrà avviare discussioni, incontri pubblici, attività relative al tema dell’AIA, coinvolgendo i più disparati soggetti, con un tratto comune:
• essere concisi e concreti
• fare bene e farlo conoscere
• essere semplici, ma senza semplificare
• citare riferimenti precisi, ove possibile casi pratici
• superare le criticità portando proposte
• confrontare le idee e le esperienze di tutti
• ascoltare anche chi non è d’accordo
• comprendere i punti di vista degli “altri”
• promuovere una “cultura dell’AIA” come risorsa per tutti,
sempre tenendo uno sguardo multifocale: ITALIA, Europa, Mondo.

Il Gruppo non ha sponsor né promuove alcun soggetto in particolare, né per ruolo né per autorevolezza, intende invece costituire un centro di aggregazione e di informazione e conoscenza a favore di tutti, ma a partire dal Tuo contributo, QUI e ORA, in PRIMA PERSONA.

Ti interessa? Questo il link: Gruppo AIA Linkedin